mercoledì 10 ottobre 2012

Fette biscottate integrali.. per davvero!

Non so voi, ma io spesso sono colta da un raptus che mi spinge a fare in casa cose che normalmente siamo abituati ad acquistare già pronte senza pensare che si possano autoprodurre con poco sforzo..

E questo mi capita ancora più spesso quando vedo nella composizione di alcuni prodotti acquistati ingredienti che non mi piacciono in quanto poco naturali (vedi tutti gli additivi che inevitabilmente ci ritroviamo praticamente ovunque!).

E così, stanca di andare al supermercato alla ricerca di semplici e sane fette biscottate integrali e di vedere che  sistono fette biscottate integrali solo sulla carta ho deciso di farmele da me!
Ci sono produttori che usano una parte di farina integrale (se va bene ol 50%-60%) oppure quelli che usano la farina normale e poi ci aggiugono la crusca, ovvero la parte esterna del grano che è quella più ricca di fibre che viene separata per ottenere la farina bianca (e questo a che pro??? Dividi una cosa e poi la unisci?).

Dicevamo, ho deciso di fare le fette biscottate e quale ricetta avrei potuto provare se non quella della mitica Paoletta? Le sue ricette sono una garanzia, non possono non riuscire!

Unica modifica che ho fatto è stata utilizzare farina integrale al 100% e poi per pura dimenticanza non ho messo l'olio previsto dalla ricetta originale.. quindi sono venute ancora più light.. pochi, semplici e sani ingredienti.. nulla a che vedere con le fette che si comprano!
Per non parlare del gusto.. buone da impazzire.. in confronto quelle acquistate sembrano cartone..

Eccovi quindi le

FETTE BISCOTTATE INTEGRALI (da una ricetta di Paoletta , mie modifiche in rosso)





Ingredienti: (per circa 40 fette)
500 gr di farina 0 (per me farina integrale)75 gr di zucchero
5 gr di sale
12 gr di lievito fresco
225 gr di acqua (per me 250 gr, vuoi per la farina integrale che assorbe di più, vuoi per la dimenticanza dell'olio)1 albume
4 cucchiai di olio di semi (dimenticato)1 cucchiaino colmo di malto d'orzo

Per la spennellatura finale:
1 tuorlo
3 cucchiai di latte

Procedimento:
Fare una fontana con la farina.
Al centro sciogliere il lievito e il malto in 225 gr di acqua (i restanti 25 gr serviranno per l'inserimento del sale) e lasciar riposare 10 minuti.
Iniziare poi a idratare la farina portando dentro la fontana la farina dal bordo.
Aggiungere lo zucchero, l'albume e quando l'impasto è ancora umido il sale sciolto nell'ultima parte di acqua.
Impastare fino a quando l'impasto è bello liscio.

Far riposare mezzora in una ciotola coperta con pellicola.

Dividere in 2/3 pezzi, dare la forma a palla e far riposare coperto per 15 minuti.

Formare quindi dei filoni e trasferirli con la chiusura sotto in stampi da plumcake imburrati.
Spennellare con tuorlo e latte mescolati.

Far lievitare per 1 ora a 28°, oppure se la temperatura è più bassa allungare i tempi e aspettare che l'impasto arrivi al borso dello stampo.

Una volta lievitato spennellare nuovamente e cuocere in forno a 180°/200° per 45 minuti.

Far raffreddare su una gratella, poi trasferire a 18° per 18-24 ore coprendo i filoni con un panno pulito.

Trascorso questo tempo, tagliare i filoni a fette di circa 1 cm di spessore e tostare in forno le fette (io a 140° per 40 minuti, ma la prossima volta penso abbasserò ancora la temperatura)

Far raffreddare le fette in forno semiaperto, poi traferire in sacchetti per alimenti o una scatola di latta.

NOTE:
Le mie fette si sono conservate benissimo per una settimana poi purtroppo sono finite ma secondo me avrebbero retto di più!
Sconsiglio di fare la dose doppia, a meno che non abbiate un forno molto grande o con molti ripiani.. Io utilizzando 2 teglie ci sono stata a pennello, 20 fette per teglia.

Che dire?
Buonissime... Grazie Paoletta per questa ricetta!




11 commenti:

  1. Questi raptus dell'homemade ultimamente mi stanno capitando sempre più spesso e ho anche scoperto che è pure divertente oltre che sano :) Trovare delle fette biscottate senza additivi è come cercare un ago in un pagliaio, peggio che per i biscotti. E quelle rarissime volte che mi sono capitate erano ovviamente a peso d'oro!
    Geniale...sei geniale :) Integrali 100% non pensavo fossero fattibili e invece mi hai aperto un mondo. A me piace sgranocchiarle anche come "bruschette" in versione salata. Un bacione, a prestissimo...promesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Integrale al 100%.. scelta estrema ma a me sono piaciute molto! All'Orso un pò meno.. ma le ha fatte fuori velocemente lo stesso!

      Elimina
  2. Grazie a Paoletta, ma grazie anche a te per avercele riproposte in versione integrale e senza olio ... e sembrano perfette!!! Anche a me ogni tanto viene il raptus di provare a rifare in casa qualcosa che generalmente acquisto. Di alcune,, come la pasta brisé, non le acquisto più avendone sperimentato la velocità e la riuscita migliore oltre al gusto. E mo? Bisognerà provare le tue fette??? Mi sa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia scusa per il ritardo mostruoso nella risposta.. sì, integrali al 100% e senza grassi! Cosa si può volere di più??? :)

      Elimina
  3. hei carina!!!
    Cos'è questa latitanza? Andiamo al corso di Padova? ...scherzo... cioè, andrei, ma non posso tornare in Italia. huuuffff
    bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesora!!! Prima o poi il corso lo bissiamo, ne puoi stare sicura!!!! PS visto che il tuo richiamo all'ordine ha funzionato??? Oggi ho pubblicato dopo più di un mese di latitanza :)

      Elimina
  4. le ho fatte più volte e oggi le sto rifacendo.... mio marito le adora....sono ottime!
    grazie Paoletta!

    RispondiElimina
  5. Bellissime!! Le mie stanno lievitando,x rimanere sul tema integrale ho usato lo zucchero di canna,.incrocio le dita....ti volevo dire hai usato il forno statico?? E x tostare statico o vent??grazie bacioni sei bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ho usato il forno statico per entrambi i passaggi!

      Elimina
  6. Alla ricerca sfrenata della ricetta delle fette biscottate ed eccomi arrivata qui...aggiudicata!
    Grazie mille per lo spunto! E dopo questo colpo di fulmine, mi delizio facendo un giro tra le tue gustose proposte.
    Un caro saluto,
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  7. Ciao, se volessi usare il lievito madre quanto ne metto? complimenti per il tuo blog, l'ho appena scoperto e gia' mi piace

    RispondiElimina